Il nostroblog

blog
Il mondo di New Life for Children: a Est

11 febbraio 2019 | Scuola

Il mondo di New Life for Children: a Est

Gira il mondo sulle tracce dei nostri progetti: ecco cosa facciamo nell'emisfero orientale.

approfondisci

Il mondo di New Life for Children: a Ovest

11 febbraio 2019 | Diritti dell'infanzia

Il mondo di New Life for Children: a Ovest

Gira il mondo sulle tracce dei nostri progetti: ecco cosa facciamo nell'emisfero occidentale.

approfondisci

L'anno che ci aspetta

15 gennaio 2019 | Diritti dell'infanzia

L'anno che ci aspetta

Abbiamo aperto il nuovo anno consci che affrontare nuove sfide e superare ogni barriera è l’unico modo possibile per portare avanti la nostra Mission: permettere ad ogni bambino del mondo di crescere, garantendogli anzitutto accesso a cibo, acqua potabile e cure mediche, e sostenendolo lungo il suo percorso scolastico.
Ancora una volta scegliamo la Scuola, punto centrale di ogni villaggio e comunità, perché lì si costruiscano le fondamenta di una vita nuova.

approfondisci

Nepal, una scuola più sicura

28 settembre 2018 | Scuola

Nepal, una scuola più sicura

Nel villaggio di Jharlang, situato nella parte centrale del Nepal, nessun edificio è sopravvissuto alla furia del terremoto che il 25 aprile 2015 colpiva il paese. Tutte le scuole sono state distrutte.
Ci trovavamo in Nepal per un progetto di formazione degli insegnanti di Kathmandu quando siamo venuti in contatto con la difficile realtà di Jharlang: la decisione di sposare il progetto Safer Schools di Apeiron Onlus, che lavora sul territorio dal 1997, e di finanziare la costruzione di una scuola elementare nel villaggio distrutto, è stata immediata.

approfondisci

Kerala, l'alluvione del secolo

01 settembre 2018 | Scuola

Kerala, l'alluvione del secolo

Le piogge e gli allagamenti che hanno travolto il Kerala in agosto rappresentano per la regione la peggiore catastrofe degli ultimi 90 anni. Il disastro non ha risparmiato neanche la nostra scuola locale, dove assicuriamo istruzione a oltre 300 ragazzi appartenenti alle famiglie più povere della zona. Mentre i piani bassi del Chris Cappell College venivano invasi dall’acqua, il personale dell’istituto, assieme ad alcuni degli studenti più grandi, partecipava attivamente alle operazioni di soccorso delle persone in difficoltà. In quei giorni difficili la scuola è stata aperta all’accoglienza, fornendo vitto e alloggio a circa un migliaio di persone. 

approfondisci

Kinshasa, le difficoltà non ci fermano

03 agosto 2018 | Scuola

Kinshasa, le difficoltà non ci fermano

Che il quartiere di Ngaba (Kinshasa, Repubblica Democratica del Congo) sia terribilmente povero lo si intuisce dai materiali di cui sono fatte le sue case, dal sistema fognario a cielo aperto, dalla spazzatura ammucchiata lungo le strade. Lo si deduce dalla mancanza di elettricità, dai rivoli di acqua putrida che scorrono nei vicoli e in cui non è raro vedere un bambino chinarsi a bere. Eppure qui, tra sporcizia e degrado, nel 2013 abbiamo deciso di costruire una scuola, il Complexe Scolaire Maman Gina Kumbi: un istituto materno, primario e secondario, che potesse accogliere bambini dai 3 ai 18 anni...

approfondisci

L'accesso all'acqua è un diritto universale

24 luglio 2018 | Salute

L'accesso all'acqua è un diritto universale

 A osservarla dall'alto, la Terra può a buon diritto essere chiamata pianeta "blu": la superficie terrestre è infatti ricoperta per il 71% di acqua. Solo il 3% di questa acqua è però dolce: praticamente come avere una vasca piena e poter disporre solo di un cucchiaino. Nonostante i numeri scoraggianti si tratta però ancora di una quantità sufficiente a soddisfare il fabbisogno dell'attuale popolazione mondiale. Sono la cattiva ripartizione delle fonti sul pianeta e le disastrose politiche di gestione di tali fonti a far sì che 840 milioni di persone non abbiano accesso ad acqua potabile.

approfondisci

Haiti: ricostruire dopo l'emergenza

20 giugno 2018 | Formazione

Haiti: ricostruire dopo l'emergenza

L’intervento di New Life for Children ad Haiti è iniziato nel 2010 per far fronte al caos seguito al terremoto del 12 gennaio. Siamo rimasti sull’isola da allora, perché l’emergenza non è finita: le sfide da affrontare sono ancora moltissime. Come ci racconta Manuela Pirotta, formatrice: “Queste persone sono nate in un paese che per condizione storica ha debilitato in loro la capacità di percepirsi come soggetti capaci di influenzare il proprio presente e futuro. Lavorare con loro per sostenerli nella missione educativa significa risvegliare in loro la capacità di immaginare un’idea diversa di paese, un futuro diverso. Perché se inizi a immaginare inizi a desiderare, e se desideri puoi fare".

approfondisci

Congo, il caos che nessuno racconta

10 maggio 2018 | Diritti dell'infanzia

Congo, il caos che nessuno racconta

Ci sono crisi internazionali costantemente nel mirino dei media, altre che passano del tutto sotto silenzio. Così è per la Repubblica Democratica del Congo, sull’orlo del caos, tra guerre, epidemie e una povertà che in Occidente fatichiamo a immaginare.

approfondisci

08 febbraio 2018 | Diritti dell'infanzia

Tensione al confine turco-siriano: intervista alla coordinatrice del progetto Bayt al Amal

approfondisci